Archivio Immagini

Fantasy
elfina180.jpg

DAoC
DAOC.jpg

SouthPark Friends
HydraPark80.jpg

Sponsor

>> Nevica!!! ^_^

Published by Hydra on Thursday, December 29, 2005 - 01:15:54

Come mi son svegliata stamani…
neve_pisa_29-12-05_024.jpg
neve_pisa_29-12-05_025.jpg

>> Alcor (Orlando) ci parlerà di…

Published by Hydra on Monday, December 5, 2005 - 16:10:50


P2P

Chi viene!?

>> Che paura…

Published by Hydra on Wednesday, November 30, 2005 - 13:25:19

Devo dire che questo periodo mette a dura prova la mia resistenza psicologica e magari anche fisica…
Ci si mette anche AngHell, con i suoi scherzi!!
Oggi mi ha detto che aveva accettato un servizio discontinuo ai vigili del fuoco (come fa spesso) però diverso dal solito: cioè due mesi tutti i giorni… il che avrebbe voluto dire che la prossima volta che ci saremmo visti sarebbe stata intorono alla fine di gennaio… O_o
Già che sono abbastanza provata al riguardo - è due settimane oramai che non ci vediamo - mettici che devo aspettre così tanto tempo, ed è naturale un collasso! :rosik:

Poi l'esame… aspetta aspetta, ho saputo poi dalla segretaria che sarebbe stato a dicembre, e invece una settimaan fa leggo per caso su internet che sarebbe stato martedì scorso… stress, disperazione e depressione!
Meno male invece è stato spostato a martedì prossimo, quindi sotto con lo studio!! asd

Poi tutti gli eventi sfortunati capitati nel finesettimana.. soprattutto ad AngHell, poverino… sono andata fuori di testa, lo ammetto :gha: Ora fortunatamente mi sento molto più tranquilla, sento che le cose andranno meglio adesso.
[hr]

Nuovo sito in costruzione
Visitate il sito che ho realizzato per i miei amici di vecchia data:

Ci Pensi Te?!

>> Ho voglia di scrivere un pò

Published by Hydra on Tuesday, November 15, 2005 - 03:38:20

Intanto ho voglia di sfogare un pò di ansia e nervosismo, dovuti all'attesa di questo esame di cui chissà se si saprà mai la data… ma si può studiare e studiare, e non sapere mai la data d'esame? L'ennesima telefonata non ha dato l'esito sperato.
Vabbè, l'importante è impegnarsi.

A proposito di impegno, sono molto impegnata anche con il nuovo progetto di un blog simile a questo che uso, ma con un motore rivoluzionato, pulito, espandibile… una figata! Al momento il progetto è in versione beta-beta-beta… ed il fautore è esclusivamente il mio collaboratore NoWhereMan (ottimo programmatore, direi!). Al design (temi, e quello che ci gira intorno) abbiamo il carissimo Drudo, creatore tral'altro della community italiana di SPB, e prossimamente entrerò in gioco io, con l'interfaccia utente, il setting, i primi plugins… speriamo di essere all'altezza dell'arduo compito! non vedo l'ora: è una bella sfida contro me stessa, in fatto di programmazione :) E' il primo vero progetto che metto in atto.
In futuro avremo la onoratissima collaborazione di Alcor, oramai notissimo analista/programmatore, nonchè (vi dò una calda anticipazione…) futuro relatore di un convegno sul P2P! :ok:

Per il resto devo dire che mi va tutto piuttoasto bene. Finalmente ho iniziato a mettere da parte un bel pò di soldini, mi sto impengando nell'essere più costante con i miei impegni…
Con AngHell è un continuo crescendo :cuore: Sono due anni che è un continuo crescendo… starò forse sognando? O_o
Ultimamente mi sta anche portando a molti concerti (belli e brutti, ma questo non dipende da lui, purtroppo) e la cosa è fantastica! Ad esempio sabato siamo andati ad un concerto di una coverband molto affermata dei Manowar: sono stata davvero bene!

Altro appunto: sto imparando a suonare la chitarra elettrica!! Sul serio :P
Lo so, faccio molto rumore… più rumore che altro, ma da una bassista che suona da sempre con le dita, non si può pretendere tutto e subito asd
I miei progressi li sto facendo, devo dire.

TrichoTricho.jpg Infine: nuovi arrivi nel mio acquario: 2 carinissimi Trichogaster trichopterus, comunemente detti Gurami Azzurri! Peccato che ci sia il vecchio e gigantesco Trichogaster che li tonfa un pò… devo un pò studiare questa situazione… forse son pesci territoriali?
AquariOnline

>> Tu fischi, io ti dico che canzone è..

Published by Hydra on Thursday, November 10, 2005 - 17:56:46

Incredibile! Non credevo esistesse davvero… ma eccolo!
Il software che riconosce una canzone se la canticchi e la accenni fischiettando.
Un giorno magari lo provo ^_^

Read more… Query by Humming

Query by Humming: canticchiare per cercare il brano preferito.
Il tedesco Fraunhofer Institut ha annunciato in una sua pubblicazione online lo sviluppo di un software di riconoscimento melodico che potrà effettuare le cosidette 'Query by Humming'. Questa tecnologia consiste nell'interrogazione di un database di melodie attraverso un input derivato dal canticchiare dell'utente, che così può sottoporre i dati in suo possesso sul brano nella maniera più naturale. Il prodotto è disponibile in questi giorni al MIDEM di Cannes con discrete file di curiosi in attesa di provarlo. Test empirici hanno dato già buoni risultati, visualizzando, fra l'altro l'identificazione dei picchi di alti e bassi, segnalando agli stonati dove la melodia deraglia. Secondo i ricercatori dell'istituto più che per i rivenditori di dischi il prodotto potrebbe interessare i musicisti, in grado di canticchiare la struttura del brano che gli è venuto in mente, e ottenendone in tempo reale la struttura delle note.

La VERA storia di Halloween

Published by Hydra on Monday, October 31, 2005 - 10:24:45

E così sfatiamo un pò questa storia che Halloween è soltanto una stupida festa in maschera americana…

La vera storia di Halloween
La parola ha origini cattoliche
Nella tradizione Cattolica, infatti, a molti Santi viene dedicato un giorno particolare del calendario Cattolico, ma il 1°novembre è il giorno nel quale vengono festeggiati tutti i Santi. Il giorno dedicato ad “Ogni Santi” (in inglese All Saints’Day) aveva una denominazione antica: All Hallows’Day.
Presso i popoli dell'antichita' la celebrazione di “Ogni Santi” iniziava al tramonto del 31 ottobre e pertanto la sera precedente al 1° Novembre era chiamata “All Hallows’ Eve” (Eve significa vigilia), ma anche “All Hallows’Even” ( Even significa sera) che venne abbreviato in Hallows’Even, poi in Hallow-e’en ed infine in Halloween.

La celebrazione di Halloween tuttavia ha origini pagane molto più remote e pone le sue radici nella civilta' Celtica. Infatti gli antichi Celti che abitavano in Gran Bretagna, Irlanda e Francia festeggiavano l'inizio del Nuovo Anno il 1°Novembre: giorno in cui si celebrava la fine della “stagione calda” e l’inizio della “stagione delle tenebre e del freddo”.
La notte tra il il 31 ottobre e il 1° Novembre era il momento piu' solenne di tutto l’anno druidico e rappresentava per i Celti la piu' importante celebrazione del loro calendario ed era chiamata la notte di Samhain. Tutte le leggende piu'importanti in cui si narrano cicli epici, antiche saghe, grandi battaglie e si racconta di re e eroi, si svolgevano nella notte di Samhain. Molte di queste leggende riguaradavano la fertilita' della Terra e il superamento dell’oscura stagione invernale. Per questo motivo si attendeva la meta'piu' buia dell’anno con grande timore e si celebrava con rispetto cosmico, terrore e panico l’inizio del regno semestrale del Dio delle Tenebre: Samhain (Samain, Samhuin).
In verità non esistono testimonianze archeologiche o letterarie per poter affermare esattamente se Samhain indicasse solamente un periodo dell’anno o fosse una divinita'.
Per i Celti, che erano un popolo dedito all’agricoltura e alla pastorizia, la ricorrenza che segnava la fine dei raccolti e l’inizio dell’inverno assumeva una rilevanza particolare in quanto la vita cambiava radicalmente: i greggi venivano riportati giu'dai verdi pascoli estivi, e le persone si chiudevano nelle loro case per trascorrere al caldo le lunghe e fredde notti invernali passando il tempo a raccontare storie e a fare lavori di artigianato.

I Celti credevano che alla vigilia di ogni nuovo anno (31 Ottobre) Samhain, Signore della Morte, Principe delle Tenebre, chiamasse a se'tutti gli SPIRITI DEI MORTI e temevano che in tale giorno tutte le leggi dello spazio e del tempo fossero sospese, permettendo al mondo degli spiriti di unirsi al mondo dei viventi. I Celti infatti credevano che i morti risiedessero in una landa di eterna giovinezza e felicità chiamata Tir nan Oge e ritenevano che a volte i morti potessero soggiornare assieme al Popolo delle Fate nelle collinette di cui il territorio scozzese ed irlandese è contornato.
Una leggenda riferisce che tutte le persone morte l’anno precedente tornassero sulla terra la notte del 31 ottobre, in cerca di nuovi corpi da possedere per l’anno prossimo venturo. Cosi' nei villaggi veniva spento ogni focolare per evitare che gli spiriti maligni venissero a soggiornavi. Questo rito consisteva nello spegnere il Fuoco Sacro sull’altare e riaccendere il Nuovo Fuoco (che simboleggiava l'arrivo del Nuovo Anno) il mattino seguente. I Druidi si incontravano sulla cima di una collina in un’oscura foresta di querce (albero considerato sacro) per accendere il Nuovo Fuoco e offrire sacrifici di sementi e animali. Danzando e cantando intorno al focolare fino al mattino, si sanciva il passaggio tra la stagione solare e la stagione delle tenebre. Quando il mattino giungeva, i Druidi portavano le ceneri ardenti del fuoco presso ogni famiglia che provvedeva a riaccendere il focolare domestico. Spegnere il fuoco simboleggiavava che la metà oscura dell’anno (quindi la morte) stava sopraggiungendo mentre l’atto di riaccenderlo era simbolo di speranza e di ritorno alla vita, dando cosi'a questo riuto la rappresentazione ciclica del tempo.

Alcune leggende narrano di come i Celti bruciassero coloro che ritenessero”posseduti” come avvertimento per gli Spiriti.
Gli spiriti maligni potevano infatti prendere forme differenti,
anche di animali, la più malvagia era quella di GATTO.
Quindi al crepuscolo veniva riacceso il fuoco con il quale si bruciavano offerte, si facevano scongiuri e si lanciavano incantesimi per allontanare dal villaggio le anime dei morti, e guidarle nelle Terra dei Morti. Infatti gli antichi Celti temevano specialmente il momento del crepuscolo poiché credevano che gli spiriti potessero vagare sulla Terra. Con il loro aiuto Samhain (la terribile divinità della notte) avrebbe potuto imprigionare e uccidere il Sole, senza il quale tutto sarebbe tutta la vita sarebbe terminata.
Era quindi necessario offrire dei sacrifici per placare gli spiriti erranti e per ossequiare la divinita'.Un’ antica leggenda medievale riporta che in Irlanda al tempo di San Patrizio in un luogo denominato Mag Sleht ogni primogenito fosse sacrificato nella notte di Samhain in onore di Cromm Cruac che era una divinita'maligna.

L'usanza moderna di travestirsi nel giorno di Halloween, nasce dalla tradizione che i Celti avevano, dopo il rito dei sacrifici nella notte del 31 Ottobre, di festaggiare per 3 giorni mascherandosi con le pelli degli animali uccisi per esorcizzare e spaventare gli spiriti. Vestiti con queste maschere grottesche ritornavano al villaggio illuminando il loro cammino con lanterne costituite da cipolle intagliate al cui intorno erano poste le braci del Fuoco Sacro.

In Scozia la notte di Samhain le persone seppellivano pietre nella terra che venivano ricoperte di cenere e vi venivano lasciate sino al mattino suceccsivo. Se al mattino una pietra era stata smossa, significava che la persona che l’aveva seppellita sarebbe morta entro la fine dell’anno.

Nella tradizione celtica non esistono ne'diavoli, ne'demoni, tuttavia le Fate erano spesso considerate ostili e pericolose dagli uomini che erano risentiti del dover codividere con loro le proprie terre. Le leggende narrano che nella notte di Samihain le Fate sono solite
fare alcuni “SCHERZETTI” agli umani, portandoli a perdersi nelle “colline delle Fate”dove rimanevano intrappolati per sempre. I Celti quindi, per guadagnarsi il favore delle Fate erano soliti offrire loro del cibo o latte che veniva lasciato sui gradini delle loro case.
Un'altra origine del detto “TRICK OR TREAT” si fa risalire quando i primi cristiani, in cammino da un villaggio all'altro, elemosinvano per un pezzo di “dolce dell'anima”, che altro non era se non un pezzo di pane. Piu' “dolci dell'anima” una persona riceveva, piu' preghiere questa persona prometteva di recitare per i defunti della famiglia che aveva a lui donato il pane. Infatti a quei tempi si credeva che i defunti potessero giungere al Paradiso non solo attraverso la preghiera dei propri cari, ma anche degli sconosciuti.
E' proprio da queste leggende che ha origine il famoso gioco del “TRICK o TREAT” (Scherzetto o dolcetto) nella quale i bambini
travestiti con maschere e costumi “mostruosi e terrificanti” vanno di casa in casa, chiedendo dolcetti o qualche moneta.
Se non ricevono niente, possono giocare un brutto scherzo ai proprietari di quella casa, come svuotare la pattumiera nel giardino o attaccare lattine vuote al tubo di scappamento dell’auto.

Quando durante il primo secolo i Romani invasero la Bretagna vennero a contatto con queste celebrazioni. Anch'essi intorno al 1° Novembre onoravano Pomona, la dea dei frutti e dei giardini. Durante questa festivita' venivano offerti frutti (soprattutto mele) alla divinità per propiziare la fertilità futura. Con il passare dei secoli il culto di Samhain e di Pomona si unificarono, e l’usanza dei sacrifici fu abbandonata, lasciando al suo posto l'offerta di effigi da bruciare e l'usanza di mascherarsi da fantasmi e streghe, divenne parte del cerimoniale.
Malgrado l'avvento del Cristianesimo queste tradizioni erano molto radicate nella popolazione e pur essendovi molte persone convertite alla Chiesa cattolica, l’antico rito celtico-romano rimase.

Nelle altre aree d'Europa in cui la popolazione era prevalentement pagana si credeva all’esistenza delle streghe e della stregoneria. Uno degli aspetti piu' importanti della stregoneria era la celebrazione del SABBATH DELLE STREGHE. I Sabbath piu' importanti erano due il 30 Aprile e il 31 Ottobre. Il 30 Aprile era celebrato nell’ area dell’attuale Germania (in particolare sulle Montagne Harz) e prendeva il nome di Walpurgisnacht (la notte di Valpurga).
In quel giorno si riteneva che le streghe si radunassero sulla cima delle montagne per adempiere alle loro stregonerie ed evocare diavoli e demoni. Il Sabbath celebrato il 31 Ottobre veniva invece chiamato Black Sabbath.

Visto che la Chiesa cattolica non riusciva a sradicare questi antichi culti pagani, escogito' un tentativo per far perdere il profondo significato di questi riti.
Infatti nel 835 Papa Gregorio spostò la festa di Tutti i Santi dal 13 Maggio al 1° Novembre, pensando cosi' di dare un nuovo significato ai culti pagani. Tuttavia l'influenza nefasta del culto di Samhain non fu sradicata e per questo motivo la Chiesa aggiunse, nel X° secolo, una nuova festa: il 2 Novembre il Giorno dei Morti in memoria delle anime degli scomparsi che venivanofesteggiati dai loro cari, che mascherandosi da santi, angeli e diavoli accendevano dei falo'. L’antico rito celtico del Fuoco Sacro sopravvive ancora in Inghilterra, ove il 5 Novembre si festeggia il Guy Fawkes Day.

In partenza

Published by Hydra on Friday, October 28, 2005 - 09:10:17

Mi sono appena fatta la doccia, fra poco prenderò l'ennesimo treno…
Non so perchè ma ho una sensazione strana, è come se mi aspettassi qlcs di grande da questi prossimo giorni.
Sarà che sono di più di un semplice settimana, sarà che è festa, che i miei fanno il loro viaggetto… spero di non tornare delusa asd

Sfogliando le foto che ho, mi sono tornati a mente tanti bei momenti… bei viaggi, belle gitarelle.

Via, finisco di prepararmi. :ok:

Aiutoo! Fatemi uscire!

Published by Hydra on Thursday, October 27, 2005 - 17:18:08

skazi3sx.gif

>> Due anni di:

Published by Hydra on Wednesday, October 19, 2005 - 04:14:00

due anni di baci
due anni di carezze
due anni di treno
due anni di cellulare
due anni di msn
due anni di settimana bianca
due anni di viaggi
due anni di cene


Questo è il riassunto dei miei ultimi due anni…

I DUE ANNI PIù BELLI DELLA MIA VITA!

E già… sono trascorsi in fretta i giorni, da quel dì in cui lui mi sfiorò le labbra segnadomi per sempre nell'animo e nel cuore.

Per festeggiare rinnovo il link all'esordio della mia storia :angel:
:cuore: :cuore: :cuore: :cuore: :cuore: :cuore:

AngHell - My Big Love

:cuore: :cuore: :cuore: :cuore: :cuore: :cuore:

>> Pirateria

Published by Hydra on Monday, October 10, 2005 - 11:44:58

Vedetevi sto filmato… (cliccate su play)

L'ho spostato QUI perchè rallentava il caricamento della pagina…

>> SamyWEb Design

Published by Hydra on Saturday, October 8, 2005 - 03:02:39

E' con orgoglio che annuncio l'apertura di un mio nuovo sito.
E' un sito senza pretese, semplice lineare, in cui inserirò periodicamente tips di programmazione più utili a me che ad altri… ma sempre utili :D

>> - - SamyWeb Design - - <<

>> Io quando gioco a DAoC…

Published by Hydra on Friday, October 7, 2005 - 09:33:57

buon_lavoro.gif

Segnalazioni

Published by Hydra on Wednesday, October 5, 2005 - 01:46:17

Segnalo due blog veramente notevoli! ;)

Primo fra tutti Una barretta è per sempre, fantastico sito per la lotta contro la kinder che ha cambiato il design delle confezioni delle barrette di cioccolato. Leggetelo perchè vale!

Il secondo è Il blog di dio . Il nome dice tutto.

NON ESISTONO PIù LE MEZZE STAGIONI

ma nemmeno le quattro eh,per questo opto sempre più spessa alla capricciosa,anche se il vero must è la margherita…

E questa è una citazione da una altro bel blog trovato per caso, che pare molto simpatico: Metallo Paesano

Intanto continuano i lavori sui miei siti, e spero un giorno di poterne fare un lavoro, magari non a tempo pieno…

>> Piove

Published by Hydra on Monday, October 3, 2005 - 03:20:03

Oggi piove, e mi rompe :sfiga: :sfiga:
Dunque alla fine gliel’ho detto. Ci ho parlato, perchè lui ha letto il blog, e ha commentato come immaginavo.
Comunque credo che abbia colto un minimo il senso di quello che volevo dire.
Per il resto tutto tranquillo.
Sabato siamo stati al matrimonio di sua cugina, e ho mangiato con un bue :P
Aspettavo stamani l’eclissi di sole, ma con questo tempo…

linearte.gif
“La somma dell’intelligenza sulla Terra è costante; la popolazione è in aumento.”

>> Mi sento piuttosto giù stanotte

Published by Hydra on Wednesday, September 28, 2005 - 20:26:43

Ci sono cose che vorrei dire ad AngHell, ma che non riesco a dire.
Cioè, ci ho provato tante volte, con esito negativo, e allora adesso mi rassegno. Però io quelle cose le vorrei davvero! E le vorrei non chiedendoglielo, supplicandolo, ed ottenendole per gentile concessione. Vorrei che a volte gli venisse spontaneo fare qualcosa per me che mi sorprenda e mi renda felice, nonostante ciò gli comporti dei sacrifici.
Io penso che non sia così drammatico ogni tanto fare uno sforzo.
Io sono felicissima con lui, e lo sarò sempre, ma certo non guasterebbe ogni tanto un pò di vitalità nel rapporto.
E per mantenerlo vivo non basta dirsi ti voglio bene, guardare la tv insieme e telefonarsi.
Intanto mi sono rotta del fatto che mi si faccia pesare ogni piccola uscita che facciamo.
Ma che cavolo, dovremmo davvero stare in casa tutte le sere, guardare la tv e poi dormire…
Ci sarà un tempo anche per quello… Ma adesso siamo giovani!

E invece ogni volta che cerco una serata carina in giro, lo sento già sbuffare. Io che sono nata per uscire, per andare a sentire musica, per non riuscire a stare mai in casa, mi ritrovo a dover quasi chiedere scusa per averlo proposto.
Forse il terribile non è uscire, forse è uscire con me…
Succederà mai una volta in cui non sarò io a obbligarlo ad uscire, in cui sarà lui a propormelo?
Poi ripensavo alle “gite”. Come fu splendido quel finesettimana a Siena! Adesso non c'è verso più di fare qualcosa di simile. E la cosa che mi rode è che lui in pasato lo faceva per le sue ex.
A volte mi immagino lui che arriva, e che mi dice “tieniti libera per questo fine settimana…” e magari ha prenotato quell'agriturismo dove voleva portarmi, o magari un viaggetto a sorpresa… una gita a venezia… una passeggiata a Firenze! niente. A me mancano queste attenzioni.
Non capisco: quando si corteggia una ragazza queste cose sono d'obbligo, poi basta?
Qualche pensierino ogni tanto, di quelli piccoli ma molto romantici…

Mi piacerebbe molto che mi facesse sentire bella. Ma non con banali parole. Non so, ad esempio io lo paragono ad un opera d'arte, e vorrei fargli delle foto di quelle fatte bene, “artistiche”. Ovviamente non se le fa fare… però è la mia manifestazione di attrazione. Io invece non ricordo di particolari che mi dimostrino una sua manifesta attrazione, passione.
Aadessoi sento come se fosse una routine lo stare insieme. Ci si sta perchè è così.
Sì, forse è proprio la passione che mi manca… che vedo in un passato che sembra non volersi rinnovare.
Forso sono solo un pò malinconica.
Sembro stupida, a volte cerco problemi dove non esistono o non dovrebbero esistere: andiamo d'accordissimo, non litighiamo mai. Perchè sentirsi così?
Però è più forte di me.
Lui a volte replica: ” Ma io ti rompo quando voglio andare a mandare gli aeroplanini? Ne ho voglia, vado! Non aspetto te o chissàchi.”
Peccato avere una concezione dell'amore così diversa.
Per stare bene con una persona non basta andare d'accordo. D'accordo ci vado anche con il mio migliore amico. Ci sarà qualcosa che contraddistingue i due rapporti, che non sia meramente fisico.
Il fatto è che mi impongo sempre di non fare richieste di questo genere, perchè intanto una eventuale risposta positiva non sarebbe frutto di spontaneità, sarebbe quasi obbligata. Seconda cosa ho imparato dall'esperienza che a pretendere certi atteggiamenti, certe cose, si rischia di ottenere un irrigidimento da parte dell'altro. Se gli si chiede per forza, non lo fa per contro. Terza cosa, se si spera di piacere ad una persona, si ottiene il contrario se ci si impone. La bellezza e l'attrazione risiedono il più delle volte nelle cose lontane da noi, un pò irraggiungibili, quelle cose che non si possono toccare, avere. Forse è per quello che io provo al contrario un'attrazione sempre più crescente negli anni nei suoi confronti. Lo sento come sfuggente. Il non vederlo innamorato di me, me lo fa sentire sempre più irraggiungibile, inafferabile. E' una buona tattica quando si vuole conquistare per poi ottenere, ma qui a lungo andare mi scoccio, e ripongo le mie aspettative, accontentandomi di qualcosa più alla portata di mano –
Mi manca poi il vederlo in tiro per me. Io ad esempio mi compro vestiti che possano paicergli, mi sitemo bene affinchè la cosa lo colpisca. Voglio dimagrire. Ma questa cosa non la noto in lui. Quando l'ho conosciuto si è presentato per i primi tempi vestito come piaceva a me. Adesso se ha a disposizione un tuta va bene anche quella per andar a mangiare una pizza.

Sento che ho bisogno di fare tante cose. E ho bisogno di farle accanto alla persona che amo. Sarà mai possibile questo?

L'aver scritto qui queste riflessioni non mi preoccupa, perchè tanto so che lui non legge mai, e se anche leggesse, penserebbe “e rieccola, con le solite rotture”, e dimenticherebbe il tutto nel giro di poche ore. Sicuramente si innervosirebbe un pò, ma poi tornerebbe ad essere lo stsso di prima, con i suoi mille impegni, e nessun romantico pensiero per nessuno.